Chiara Ferragni, il video di scuse per il caso Balocco è copiato: ecco da chi

Da sapere su Chiara Ferragni, il video di scuse per il caso Balocco sarebbe copiato, ecco da chi. Tutte le informazioni utili e le curiosità.

Da giorni ormai, Chiara Ferragni tiene banco nel dibattito pubblico, sui social e sui media con la questione del pandoro Balocco e con il suo discusso video di scuse. Video sincero o strategia di marketing fin troppo palese? Ognuno interviene nel dibattito per dire la sua e le discussioni si fanno animate sui social. Ora c’è perfino chi sostiene che il suo video di scuse sarebbe stato copiato. Ma copiato da chi?

chiara ferragni video scuse
Chiara Ferragni, il video di scuse per il caso Balocco è copiato: ecco da chi (Foto @@chiaraferragni/Instagram) – Radiohouse.it

È abbastanza evidente che il video di scuse pubblicato sul suo profilo Instagram, in cui Chiara Ferragni appare con il volto contrito, il trucco scuro e con indosso un maglioncino grigio, subito definito “penitenziale”, sia tutto studiato e costruito. Si tratta di una evidente strategia di comunicazione per tentare di recuperare il grave danno di immagine subito con la sanzione dell’Antitrust sui pandori in beneficenza.

Che poi Ferragni fosse sincera questo al momento non ci interessa, invece ci interessa analizzare il suo video che secondo alcuni sarebbe stato addirittura copiato. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Chiara Ferragni, il video di scuse per il caso Balocco sarebbe copiato

Gli esperti di comunicazione si sono accorti immediatamente di tutti gli elementi di costruzione e artificio nel video di scuse di Chiara Ferragni sul caso Balocco. E va bene così, la comunicazione si basa sullo studio e sulla costruzione di un messaggio per farlo arrivare in modo immediato e comprensibile al pubblico. Chiara Ferragni lavora con la comunicazione e con la promozione della sua immagine. Dopo il danno ricevuto dal caso Balocco, doveva necessariamente rimediare con un messaggio adeguato che mostrasse tutto il suo dispiacere e indicasse una soluzione migliore per correggere l’errore.

chiara ferragni video scuse
L’attivista palestinese Salma Shawa (Foto @/instagram) – Radiohouse.it

Secondo alcuni esperti di comunicazione, Ferragni è stata molto brava nel suo video mentre secondo altri avrebbe esagerato con il look penitenziale, fin troppo diverso da quello scintillante con cui si mostra di solito al pubblico. La influencer avrebbe potuto adottare uno stile sempre contrito ma meno cupo, più familiare e forse più sincero.

Allo stesso tempo, c’è anche chi accusa Chiara Ferragni di aver copiato il suo video di scuse. La sua immagine, infatti, è stata messa a confronto con una molto simile, almeno nell’aspetto esteriore, di un’altra giovane donna. Si tratta dell’attivista palestinese Salma Shawa, che sempre su Instagram, qualche giorno prima di Ferragni, ha pubblicato un video in cui compare in primo piano mentre accusa Israele di genocidio nei confronti del popolo palestinese. Un video dal contenuto totalmente diverso da quello di Ferragni.

In cosa avrebbe copiato, allora, la influencer italiana? La somiglianza sta nel maglioncino grigio con colletto  a punta che sia Chiara sia Salma indossano ognuna nel proprio video e portano i capelli raccolti. Un po’ poco, francamente, per parlare di plagio. Forse più una coincidenza. Inoltre, mentre nel video dell’attivista si vede sullo sfondo la profondità della stanza alle sue spalle, con spazi e finestre, il video di Ferragni ha uno sfondo chiuso con una parete che dà un po’ un senso claustrofobico.

L’attivista palestinese ha girato un video in casa sua, come fa sempre. Mentre il video della Ferragni è studiato fin nel minimo dettaglio sul messaggio da comunicare.

Impostazioni privacy