Christmas Blues, le feste sono anche tristezza e depressione: 9 modi efficaci per combatterle

Cosa bisogna sapere sul Christmas Blues, le feste natalizie sono anche tristezza e depressione, i 9 modi efficaci per combatterle. Tutte le info.

Natale non è sempre un periodo felice per tutti. Al di là delle tragedie che purtroppo possono sempre capitare e dei casi di chi il Natale proprio non lo sopporta per convinzioni sue, ci sono persone che pur amando il Natale o pur volendolo festeggiare non ci riescono perché sono troppo tristi e abbattute. Questo fenomeno è chiamato dagli anglosassoni Christmas Blues, tristezza o malinconia di Natale.

christmas blues
Christmas Blues, come affrontare la tristezza delle feste natalizie – Radiohouse.it

Il Christmas Blues può essere un fenomeno passeggero che può capitare a tutti nel periodo natalizio. L’affollarsi delle scadenze di fine anno, lo stress della festa  le aspettative elevate possono portare a uno stato di disagio psicologico. In questi casi può bastare prendersi del tempo per sé, riposare, fare quello che più piace, frequentare persone che ci fanno stare bene.

In altri casi, la tristezza natalizia può nascondere un malessere molto più serio, come la depressione, che non va sottovalutato ma trattato rivolgendosi a degli specialisti di salute mentale. Fatte queste premesse, scopriamo alcuni consigli molto utili su come affrontare il Christmas Blues quando non è un fenomeno grave. Ecco i 9 modi contro la tristezza natalizia.

Christmas Blues, come affrontare la tristezza delle feste natalizie

Non abbattetevi se vi sentite giù di corda proprio a Natale, la tristezza è un sentimento molto comune che può cogliere d’improvviso chiunque, anche i più spensierati e ottimisti. Il fenomeno dell’essere tristi e malinconici a Natale si chiama Christmas Blues e può essere affrontato in modo efficace seguendo questi 9 consigli. Il primo e più ovvio consiglio è quello di accettare i sentimenti di malinconia, perché sono del tutto naturali. Non c’è nulla di sbagliato ad essere tristi a Natale. Il secondo è quello di parlare con gli altri, confidarsi con persone care e di cui ci si fida è il primo passo per stare meglio. Aprirsi con gli altri è un grande sollievo.

christmas blues
Confidarsi con gli amici più cari, stare insieme a loro è un valido consiglio – Radiohouse.it

Un modo molto efficace per combattere la tristezza è quello di essere creativi, inventate qualcosa di nuovo, in cucina come nelle decorazioni di casa. Iniziate nuove abitudini e piccoli riti che vi fanno stare meglio. Molto importante, poi, è non essere troppo esigenti con sé stessi e con gli altri. Natale deve essere una festa serena e se tutto non va come “da tradizione”, non importa. Non esiste il “Natale giusto”. Ognuno lo vive come meglio crede e come può.

Il Natale è molto più difficile per chi ha avuto un lutto recente, in questi casi lo spirito della festa non si sente o può essere perfino fastidioso. Per non stare peggio, il consiglio è quello di dedicare i giorni di festa al ricordo della persona casa scomparsa. Raccogliete foto, oggetti condivisi e tutto quello che ha fatto parte della vostra storia con la persona che non c’è più.

Un consiglio molto importante per non sentirsi tristi a Natale è fare cose che piacciono, qualunque cosa vi faccia stare meglio. Prendersi cura di sé, volersi bene, è fondamentale e l’altro consiglio imperdibile è essere gentili con sé stessi.

Anche il volontariato può essere un valido aiuto per sentirsi meno tristi. Essere impegnati in attività a favore degli altri può avere un effetto positivo straordinario. Dà la sensazione di essere utili agli altri. Infine, se la tristezza è opprimente e si accompagna a una mancanza di interessi, senso di vuoto e di ineluttabilità, il consiglio imprescindibile è rivolgersi a un terapeuta professionista.

Questi consigli sono a carattere generico e non sostituiscono in alcun modo il parere di un medico o di uno psicologo abilitato. Li ha suggeriti IoDonna sul suo profilo Instagram.

Impostazioni privacy