Amianto nella proprietà del vicino, cosa si può fare se non vuole rimuoverlo? C’è una sola soluzione

Il tuo ostinato vicino non vuole togliere l’amianto che ha nella sua proprietà? Ecco come comportarsi e cosa si può fare in merito

Il rapporto con i vicini, così come quello con i parenti, talvolta, può essere turbolento e di conseguenza diventa impossibile conviverci serenamente. Le relazioni tra sconosciuti non sono mai semplici, specialmente se sono sostanzialmente forzati dalla vicinanza delle case o degli appartamenti. Si può essere fortunati e trovare accanto i vicini migliori del mondo, oppure si può andare male e ci si ritrova a cercare un buon avvocato.

cosa fare contro amianto vicino
Cosa fare se il vicino ha l’amianto in casa – Radiohouse.it

La presenza di amianto può essere davvero pericolosa quando le sue fibre circolano nell’aria sotto forma di polvere di amianto. Dunque, se inalate, possono causare gravi malattie come, ad esempio, il carcinoma polmonare. In ogni caso, si deve trattare di periodi di contatto prolungato nel tempo e i sintomi si manifestano dopo 10, 20 anni. Perciò, se si hanno vicini che non hanno alcuna intenzione di rimuovere l’amianto, potrebbe interessare ciò che dice la legge rispetto alla sua presenza nel giardino o nella casa di chi ci abita accanto.

Cosa puoi fare contro il vicino che non vuole togliere l’amianto dalla sua proprietà

Tutti noi conosciamo i rischi di vivere accanto o in diretto contatto con l’amianto eroso o naturalmente rovinato dal tempo. Sicuramente non vorremmo, di certo, dover avere a che fare con le conseguenze di alcune scelte sbagliate, soprattutto se sono fatte da altri! Lo smaltimento dei materiali in eternit è necessario, ma cosa succede quando lo dovrebbe fare qualcuno che non ne ha alcuna intenzione? E magari questa persona è il nostro vicino di casa?

cosa fare contro l'amianto del vicino
Il vicino non vuole togliere l’amianto? Ecco cosa fare – Radiohouse.it

Innanzitutto è necessario sapere che l’amianto è fuorilegge dal 1992, pertanto la sua rimozione è assolutamente obbligatoria. Devono, quindi, essere rimosse tutte le coperture dei capannoni o degli edifici realizzati in eternit se sono danneggiati anche soltanto superficialmente: i rischi per la salute sono troppo alti per essere ignorati.

In alternativa, si può procedere con la messa in sicurezza, ma il punto è che bisogna necessariamente agire. Si può, dunque, denunciare il proprio vicino alla ASL, se si rifiuta di fare interventi di questo genere: saranno gli esperti a stabilire se ci sia del materiale danneggiato da rimuovere subito, oppure no. In quest’ultimo caso, comunque verranno effettuati controlli periodici.

Impostazioni privacy